Come trasformare un problema in opportunità – AstroCoach

  • Home
  • /
  • Blog
  • /
  • Come trasformare un problema in opportunità – AstroCoach

Ciao, benvenuto all’ascolto di “Astrologia del Risveglio”. Per iscriverti al podcast: clicca qui. Seguimi anche su: Instagram - YouTube - Facebook

 

Problema = scelta = stress = sofferenza, ogni giorno questo è in sintesi quello che devi affrontare appena sceso dal letto. Non necessariamente in quest’ordine, puoi anche invertire gli addendi, ma il risultato non cambia: alla fine, questo ogni giorno devi affrontare per forza. Ogni giorno problemi da risolvere, ogni giorno scelte da fare, ogni giorno la tua dose di stress quotidiano e a volte l’immancabile sofferenza.

PROBLEMA = SOFFERENZA

Ogni problema può essere fonte di sofferenza a prescindere spesso dal risultato che andrai ad ottenere. Perché, alla fine, devi necessariamente scegliere, decidere, sforzarti di essere all’altezza del compito, ogni volta, senza sosta, ogni giorno. Puoi provare a non scegliere, ma di fatto hai fatto comunque una scelta. Puoi provare a scansare il problema in tutti i modi possibili ma alla fine, scansatone uno c’è n’è un altro pronto che ti attende. Sempre problemi da affrontare, sempre scelte da fare. Questo a lungo andare è snervante e porta immancabilmente alla percezione di subire la vita che non ti molla neanche un attimo, come farebbe un cane mastino con il suo osso. E allora come evitare lo stress, la spossatezza, la svogliatezza, la mancanza di energia, la depressione persino? Ti domandi: ma a che scopo sforzarmi ogni giorno se tanto ci sono sempre nuovi problemi e nuove scelte da fare? Provo con l’ottimismo? Ottima soluzione, peccato che essere ottimisti ad oltranza non è facile. Non è facile essere ottimista sempre, qualsiasi cosa accada. Allora, come fare per trovare la forza, e conseguentemente almeno un pizzico di felicità ogni giorno, quel tanto che ti permetta di tirare un sospiro di sollievo e sviluppare un pizzico di fiducia in un futuro migliore?

LA SOLUZIONE C’E’

La soluzione è alla tua portata e allo stesso tempo è molto distante, se non riesci a modificare i tuoi schemi mentali. Sì, anche in questo caso la soluzione dipende da come ti vedi, ti percepisci, da come percepisci te stesso in relazione al tuo vivere quotidiano, al tuo ambiente, a te stesso verso gli altri. Ora ti svelerò questa verità, direi lapalissiana con una concatenazione di ovvietà che proprio per la loro natura ovvia, spesso sfuggono alla mente. Domanda: come posso cambiare o interrompere questo susseguirsi di eventi senza fine? Risposta: Cambiando il tuo modo di percepirli, modificando i tuoi schemi mentali! Domanda: Come si cambiano gli schemi mentali? Risposta: allenandoti per cambiarli. Domanda: come ci si allena per cambiarli? Risposta: facendo un piccolo passo nella direzione giusta ogni giorno. Domanda: qual è la direzione giusta? Risposta: è quella che ti permette di vedere te stesso nella prospettiva giusta in relazione agli eventi naturali della tua vita. Tutto qui.

IL SEGRETO È NELLA PROSPETTIVA

Si, alla fine si riduce tutto a come vedi te stesso in relazione alla tua vita, alla tua realtà, perché se davanti a te vedi solo un infinito susseguirsi di ostacoli, potresti pensare di non farcela, potresti pensare di perdere qualcosa di tuo nel tentativo di superarli, come la dignità o la fiducia in te stesso ad esempio, di conseguenza cresce in te la paura preventiva di affrontarli. Infatti per ogni ostacolo due sono le possibilità che puoi ottenere: vincere o perdere, ovvietà anche queste, ma di solito è proprio questo il pensiero che ti blocca sulla linea di partenza. Il pensiero di perdere più di quanto potresti vincere. Ed è qui che volevo portarti, prestami la tua massima attenzione, perché desidero farti una domanda importante. Ma se il problema lo vedessi come un’occasione di crescita e non più come un ostacolo? Cosa ti accadrebbe? Cosa accadrebbe nella tua mente e conseguentemente nella tua vita? Prova a pensarci un momento! Il risultato dell’equazione cambierebbe? Certo che cambierebbe, trasformando nella tua mente la visione dell’ostacolo in occasione di apprendimento e di crescita personale il tuo atteggiamento verso quella specifica situazione cambierebbe totalmente. L’ostacolo diventerebbe un’occasione di allenamento per migliorare, diventare più forte, diventerebbe vantaggioso per te superarne il più possibile, perché il tuo agire sarebbe sempre una vittoria per te in qualunque modo vada a finire, qualunque sia il risultato.

LA FILOSOFIA DEL VINCENTE

Segui il mio ragionamento… se perdi, avrai imparato comunque qualcosa e saprai come superarlo la prossima volta che lo affronti. Se vinci, avrai appurato di essere più forte e quindi passerai alla prossima prova con più slancio e più consapevolezza nelle tue doti personali. Quindi non più problemi nella tua mente ad ostacolarti, ma solo possibilità di crescita! Questo si trasformerà per forza di cose in soddisfazione personale e quindi in energia positiva, fiducia in te stesso e nelle tue possibilità che a sua volta porterà gioia di vivere ed infine al successo. Cosa è cambiato? Tutto direi, semplicemente cambiando il tuo modo di vedere e concepire nella tua mente le difficoltà nella tua vita. Tutto questo cambiando semplicemente approccio e visione interiore su cosa è, o non è, un ostacolo. E questo lo puoi decidere in un solo nano-secondo, se vuoi. Quindi  ricapitolando, tutto dipende dalla prospettiva che usi guardando un aspetto della tua vita, anche il più piccolo e apparentemente insignificante e dall’immagine positiva o negativa che la tua mente proietta in te. E che in seconda battuta si rifletterà poi nelle azioni che compirai nel futuro. Essere felici e soddisfatti di sé stessi si può, ma devi guadagnartelo ogni giorno allenando la tua mente ad avere la giusta prospettiva, la giusta visione, focalizzata più sul vincere che sul perdere, più sul positivo che sul negativo. Lo scopo è quello di, alzandoti la mattina, sentirti forte e pieno di grinta, più sicuro di te stesso, con la voglia di metterti alla prova verso quelli che non saranno più ostacoli, ma solo altre occasioni per dimostrare quanto vali. Sentirti un vincente, questo si traduce in gioia di vivere e la gioia di vivere in energia infinita.

TRA DIRE E IL FARE…

A questo punto potresti dirmi, e sì, è facile a dirsi ma tra dire e il fare c’è di mezzo il mare. Vero, niente da obiettare, ma se non lo fai hai tutto da perdere? Prima fra tutti la tua felicità. Non ti ho detto mica che dall’oggi al domani raggiungerai l’obiettivo, ti ho detto che ti devi allenare. Nello sport se vuoi vincere una corsa campestre di 20 Km, non ti alzi la mattina della gara senza allenarti prima e corri per vincere, perché, a meno che tu non sia un fenomeno della corsa, è dura arrivare in fondo. L’allenamento è fondamentale, ci vuole una serie di azioni mirate al raggiungimento dell’obiettivo sia fisico che mentale. Per quanto riguarda il corpo: una buona alimentazione, riposo, assenza di vizi. Ma è la parte mentale quella che più conta, parliamo di determinazione, passione, convincimento, costanza, e visione positiva nelle proprie capacità. Tra quella fisica e quella mentale è la seconda che è importantissima, devi diventare forte nella tua mente? Un buon Coach sa che ogni atleta ha bisogno di specifici allenamenti, personalizzati e su misura per lui in base soprattutto alla sua forma mentis, sa cosa serve e cosa no per ognuno dei suoi allievi. In questo caso per allenarsi nel modo giusto, per prima cosa devi convincerti che vuoi diventare un vincente, che vuoi vincere la gara con te stesso, che nel nostro caso vuole dire essere felice della tua vita, ma per farlo devi soprattutto volerlo davvero, perché senti che è questo che vuoi veramente per te, perché lo vuoi fino in fondo, perché te lo meriti, perché è giusto che sia così. In parole povere devi prima di tutto vincere la corsa nella tua mente, devi crederci con tutto te stesso, prefigurarti la gara, le tue performance, i tuoi muscoli in azione, vederti vincitore sulla linea del traguardo, finalmente felice.

LA CONVINZIONE È LA BASE

Se sei veramente convinto nella tua mente con tutto te stesso riuscirai in poco tempo a fare progressi che ti convinceranno del tuo potere innato. Se raggiungi il giusto grado di convinzione allora puoi iniziare ad allenare il tuo corpo per raggiungere l’obiettivo prefissato, che nella tua mente hai già raggiunto. Allora sì che puoi dire che ti stai allenando per vincere. In soldoni, essere un vincente non è questione solo di sforzo fisico ma prima di tutto è questione di convincimento interiore. Quindi, non una questione materiale, fisica, ma essenzialmente concettuale, mentale, interiore, qualsiasi sia il tuo obiettivo che può essere vincere una gara campestre o superare un ostacolo difficile nella tua vita. Chi sei tu, sei solo tu a deciderlo. Vincitore o perdente? Lo decidi tu non il fato! Difficile da credere? Ti faccio un altro esempio. Prendiamo due pugili, entrambi dello stesso peso, entrambi allenati allo stesso modo, stessa età, stessa forza, eppure uno vince e uno perde. Secondo te cosa sarà stato a far vincere l’uno anziché l’altro? La fortuna, il caso? Te lo dico io, chi ci ha creduto di più, chi aveva già vinto il match nella sua testa, chi non molla al primo pugno, chi resiste, chi sa di potercela fare, chi lotta strenuamente per il risultato. Anche se poi cadi al tappeto perché l’avversario è troppo forte, non sei un perdente perché sei a terra, sei solo una persona che è caduta momentaneamente, ma ancora non ha perso l’incontro perché può scegliere di rialzarti e lottare ancora, questo è essere vincenti. E se perdi l’incontro poco importa, sei sempre la stessa persona di prima, la stessa che la prossima volta avrà il coraggio di risalire sul ring per una nuova sfida. Dice il proverbio, “non importa come cadi, ma come ti rialzi” è l’atteggiamento che è importante, perché fa la differenza tra essere caduto e sentirsi un perdente rimanendo a terra o essere caduto e rialzarsi per un nuovo round e vincere con sé stessi e per sé stessi a prescindere dal risultato finale.

IMPARA A RIALZARTI

Che ti rialzi o resti a terra, se hai perso con te stesso è definitivo, rialzarsi pronto ad un nuovo round più agguerrito e con più esperienza di prima è risolutivo. Io non ho avuto la fortuna di avere un padre che mi faceva da Coach né una mamma che mi sosteneva nelle difficoltà e quindi per una gran parte della mia vita ho creduto di essere un perdente, anche per questo ho iniziato a studiarmi, a studiare, ad imparare dai migliori, e così ho scoperto che non credere di essere capaci solo perché qualche volta si perde è solo frutto della mente che risponde alla sofferenza della sconfitta demotivandoti e impedendoti di reagire. Così facendo cerca di proteggerti da ulteriori sofferenze, ma peggiora solo la situazione. Per farlo usa l’illusione profonda che distorce la tua realtà facendoti credere cose che non sono vere, non permettendoti di mettere a fuoco la realtà per quello che realmente è, e che si traduce in quanto segue. “Tu sei perfetto così come sei”, e sei nato vincente, solo che non lo sai o non lo vuoi accettare. Allenati, trova un buon coach inizia il tuo allenamento, perché tutto dipende da te e dalla visione che hai di te. Conosci te stesso, e troverai la tua fetta di felicità anche ora ovunque tu sia. Credi in te stesso perché se non lo fai tu per te stesso chi lo dovrebbe fare?
Mi fermo qui ma voglio ricordarti che…

SONO QUI’ PER TE

Posso, attraverso l’analisi approfondita delle tue caratteristiche Astrali basate sulla tua Carta Natale, scoprire le tante potenzialità innate che hanno avuto origine nel momento della tua nascita, e insieme decidere se e come utilizzarle allo scopo di potenziarti in vista di un fine preciso da te scelto. Poi attraverso sessioni mirate di Coaching-Astrologico potenziare il tuo approccio al lavoro, migliorare le tue capacità comunicative per migliorare il tuo rapporto con gli altri, incrementare la tua sensibilità o viceversa la tua resistenza alle difficoltà. E attraverso un allenamento costante, e esercizi mirati potenziarti finalizzando il tutto ad un risultato che sfoci in una realizzazione piena o al raggiungimento dello scopo prefissato. Raggiungi il tuo obiettivo, qualunque esso sia. Se vuoi contattarmi francopassarini.it è il blog dove potrai trovare informazioni su come richiedere un consulto on-line con me dal vivo. Continua a seguire il mio podcast e clicca mi piace o lascia un commento, mi aiuterai a migliorare e a proseguire questo progetto e non dimenticarti di cliccare sulla campanella di notifica. Per oggi è tutto, ti ringrazio per aver ascoltato fino a qui e ti auguro una buona vita!

Qualora volessi conoscere e approfondire il significato del tuo Tema Natale in relazione alle tue peculiari ed innate caratteristiche temperamentali puoi contattarmi andando nella pagina al link qui di seguito “modulo di richiesta nel sito”. Riceverai nella tua casella di posta tutte le spiegazioni, specifiche e prezzi relativi ai servizi che metto a tua disposizione tra cui potrai scegliere.

Per seguire il mio podcast, basta metterlo tra i preferiti - una risorsa gratuita per la tua evoluzione personale, supportato da archivio podcast in costante aggiornamento. Un ascolto a tema che, di podcast in podcast, svela i suoi piccoli grandi segreti.  Lo trovi su tutte le app per musica e radio (Spreaker, Spotify, Google Podcast, iTunes, Apple Podcast, PodcastAddict, Castbox e tante altre) e in questa pagina del sito: "Podcast - Astrologia del Risveglio", dove troverai anche i link diretti alle app, cui puoi abbonarti (via cellulare, tablet o PC/MAC), e potrai seguirlo dove vuoi e quando vuoi.