Attrazione fisica o attrazione mentale?

Hai presente quando incontri una persona che ti piace e ti fa sentire le farfalle nello stomaco, o la sensazione di esaltazione data dalla gioia di vederla, e senti forte l’impulso di stare con quella persona, solo con lei, 24 ore al giorno?

Se lo hai presente allora sai di cosa parlo. Quando la situazione è quella, nessuno si chiede se è solo attrazione fisica o un’attrazione mentale. Infatti, se sei così fortunato da provare quel tipo di sensazioni, sarebbe da masochisti mettersi a cavillare su che tipo di rapporto stai vivendo. Eppure credimi, se la maggior parte delle coppie si fosse fatta questa domanda a priori, molte delle centinaia di relazioni che poi sono sfociate in matrimoni durati tre giorni, litigi furiosi, sofferenza reciproca e penosi divorzi si sarebbero potuti evitare, senza contare poi le conseguenze post separazione, pagamento degli alimenti, stress, depressione, traumi infantili per i figli e chi più ne ha più ne metta. Certo, con il senno di poi è facile parlare, ma è proprio questo il punto, proprio qui nasce la domanda: si può prevedere se una storia, cosiddetta sentimentale, può avere un finale felice, o no?

LE RISPOSTE CHE TUTTI CERCANO

Dobbiamo prima di tutto ricordare che c’è la possibilità di imparare qualsiasi cosa nella nostra vita, le informazioni non mancano di certo, e in ogni campo dello scibile umano. Possiamo imparare da un buon libro ad esempio, oppure da internet, fonte quasi infinita di informazioni fai da te, ovviamente se sei un appassionato del digitale. Ma dove trovare le informazioni sui vari tipi di relazione sentimentale, come sapere da quali della stragrande varietà delle possibili relazioni amorose aspettarsi un epilogo favorevole e da quali aspettarsi invece un epilogo meno favorevole? Quali sono le relazioni a rischio e quali quelle meno a rischio, quali hanno probabilità di successo e quali no? Che tipo di persona può essere giusta per te e quale no?

L’ADOLESCENZA E IL SENTIMENTO

Se ci hai fatto caso, anche se non si è esperti nel campo delle relazioni sentimentali, in realtà, sin da subito, si pensa di esserlo, chi per induzione, chi per orgoglio, chi per innocente presunzione, in quei momenti, direi in quei magici momenti, si dà tutto per scontato e a prescindere dalle conseguenze che potrebbero avere le scelte, fatte senza leggere i segnali che spesso ci sono e sono ben visibili per chi sa dove guardare. Le conseguenze sono inevitabili in bene e, purtroppo, anche in male. Appurato questo stato di cose, e condiviso il prologo che era d’obbligo per constatare l’ovvietà della situazione che tutti noi prima o poi viviamo, in questo podcast ti parlerò proprio di questo argomento scottante e che tocca tutti.

IL PUNTO DI VISTA RAZIONALE

Iniziamo ad inquadrare la cosa da un punto di vista puramente razionale. Una relazione sentimentale si può dividere in due grandi maxi-categorie, quella a carattere fisico e quella a carattere mentale. La prima si basa ovviamente sull’attrazione puramente fisica e trasforma le persone in tanti “coniglietti in calore”, passami il termine. La seconda passa attraverso un approccio puramente mentale e porta le persone a conoscersi e a piacersi per come sono fatte dentro, come pensano, si comportano, ecc.

QUANDO LE COSE SI COMPLICANO?

Ci sono delle evoluzioni che aggiungono al rapporto alcuni parametri in più. Si può passare infatti da un rapporto di attrazione puramente fisica ad uno che aggiunga anche una partecipazione di tipo sentimentale, o da quella mentale passare a quella fisica e poi sentimentale, insomma ce n’é per tutti i gusti. Le cose partono con delle caratteristiche e vanno, mano a mano, complicandosi con il passare del tempo. Diventano più complesse.

QUANDO LA SCATTA LA SCINTILLA

Di solito, non sempre ma sovente, chi sperimenta una forte attrazione fisica per un’altra persona rimane deluso nel lungo periodo perché, l’attrazione puramente fisica è da catalogare tra le infatuazioni momentanee e passeggere. Non sempre, ma sovente, le due persone si conoscono molto bene sessualmente, ma molto meno interiormente. Quando l’infatuazione e la forte attrazione fisica scemano, e lo fanno molto più velocemente di quella sentimentale, i due devono necessariamente iniziare a conoscersi come persone, e non come oggetti del desiderio, e spesso, non sempre ma sovente, accade che nessuno dei due passi l’esame. In questo caso nulla di fatto, molto divertimento poca sostanza, nessuno si è fatto male. Ma la situazione inizia a complicarsi quando uno dei due comincia ad attribuire anche una valenza sentimentale a quella fisica e di solito è la donna a farlo, più propensa a mettere nel rapporto la propria parte emotiva e sentimentale. In questo caso la rottura avviene per delusione, cioè la donna inizia a fantasticare su un rapporto che in realtà non c’è e nel momento in cui scopre la verità, inizia a soffrirne pesantemente fino all’inevitabile epilogo.

L’ABITUDINE CHE IMPRIGIONA

Può accadere però anche che, per un motivo o per un altro, le coppie continuino a rimanere insieme anche se non ci sarebbero più i presupposti per farlo. È il caso degli eterni indecisi che non sanno mai come comportarsi, e si domandano: lo lascio o non lo lascio? È giusto o non è giusto? Uno dei problemi correlati a questo tipo di rapporto infatti, prende forma in relazioni che vengono trascinate per lungo tempo, per anni, con grande sofferenza da entrambe le parti, magari l’attrazione fisica c’è ancora se si è fortunati, ma il rapporto non va in nessuna direzione se non quella dell’inevitabile drammatica rottura futura o della prigionia forzata a vita per uno o entrambi i protagonisti. Più il tempo passa, più chi desidera un rapporto maggiormente maturo soffre. Situazioni in cui, le scelte fatte in fase iniziale, legano un partner ad un altro, prigionieri di azioni mai intraprese, parole mai dette, o verità mai svelate. Poi ci sono le scusanti contingenti, infatti non tutti hanno la possibilità di lasciare un partner, ad esempio se non si ha una indipendenza economica, né tantomeno se si hanno dei figli da mantenere, può anche, e spesso accade, di non avere più il coraggio di lasciare una persona a cui, in fondo si vuole bene, anche se di amore non si è mai parlato.

IL TIPICO ESEMPIO

Faccio un altro esempio classico, lui sposato con figli, lei nubile, amante, aspirante donna di rimpiazzo. Lei che preme per far sì che lasci la moglie, lui che continua a rabbonirla con promesse che non manterrà mai. Passano così gli anni e la rottura è inevitabile, anche se ci vorrà molto tempo perché lei si renda conto che lui non prova le stesse cose che prova lei. A volte, purtroppo, lei resta legata per sempre, mentre lui vive la sua vita. Ci tengo a dire che ogni fatto o riferimento è puramente a scopo divulgativo e non è riferito ad un caso particolare.

LA RELAZIONE A CARATTERE MENTALE

Ora passiamo invece ad una relazione che inizia per attrazione mentale o, per meglio, dire conoscitiva e profonda. In questo caso, le due persone si parlano da subito, da subito instaurano un dialogo aperto e sincero, almeno questo si spera, e tra i due non ci sono sorprese o almeno, non dovrebbero esserci se entrambi sono sinceri. Si scambiano le informazioni sui propri gusti, la filosofia di vita, i sentimenti, l’interiorità viene condivisa apertamente, nasce l’amore, e poi l’attrazione fisica, che dovrebbe essere l’ultima cosa e a coronamento del rapporto, non il primo. Per inciso, e a scanso di equivoci, è proprio l’aspetto fisico che induce, non sempre ma il più delle volte, a conoscere il possibile partner, ma questo aspetto dovrebbe passare immediatamente in secondo piano e il conoscerlo a fondo passare al primo.

IL MODO CORRETTO DI APPROCCIARSI

Così facendo non ci sono sorprese, si ama la persona, e poi il suo aspetto fisico. Anche se, un giorno, l’attrazione sessuale dovesse scemare, rimarrebbe indelebile il motivo principale per cui ci si è innamorati, e cioè la persona. Quindi, quando ti innamori di una persona è fondamentale capire se è la persona a piacerti, parlo della sua interiorità, o se è l’aspetto fisico che ti piace e ti fa innamorare. Nel caso più scomodo e meno auspicabile dove una donna o un uomo sceglie di stare con un partner sposato, anche in questo caso il solo fatto di essere consapevoli di cosa ci lega a quella persona, ci permette di scegliere liberamente e consapevolmente se accettare un ruolo di secondo piano o meno.

LA DOMANDA A CUI DEVI RISPONDERE PER PRIMA

La domanda a cui tutti devono rispondere è: cosa mi aspetto da una persona, da una relazione? Semplice, di essere al centro della vita affettiva dell’altra. Chi sceglie di essere amante, già rinuncia in partenza a qualcosa che non avrà mai. E se l’avrà, sarà a danno e sofferenza di altre persone coinvolte. Mogli, figli, parenti ecc.

LESPERIENZA AIUTA

Naturalmente in base alla mia esperienza professionale so che si può fare molto per capire i veri motivi che guidano alla scelta di un partner, e, soprattutto, imparare a scegliere, senza farsi guidare da “attrazioni fatali” che non hanno poi sufficiente base per diventare il rapporto di una vita. Quando studio un Tema Natale, spesso le persone vogliono capire meglio le sfumature dei loro modelli affettivi, per poter superare le sofferenze e raggiungere e creare rapporti pieni di legami sinceri. Chi si muove in questa direzione, anche quando avvertisse un’attrazione fisica, certamente cercherebbe tutte le informazioni necessarie per seguirla, sì, ma non certo esserne dominato. Per non parlare dell’importanza dello studio e comparazione dei Temi Natali di due partners, mirato proprio all’evoluzione del rapporto di coppia. Tutti sanno che nell’Astrologia c’è tanta saggezza e verità, se leggi anche un semplice quadro generale del tuo Segno, troverai aspetti in cui ti riconosci.

NESSUN SEGNO È UGUALE AD UN ALTRO

Ma nessuno è uguale ad un altro: io ho una carissima cliente, che ha un padre del segno del Capricorno, con cui ha avuto sempre un rapporto conflittuale, che stentava a credere che anche io fossi nato sotto lo stesso Segno. Perché il Segno di nascita è uno dei tanti, tantissimi elementi di un Tema Natale. Il mio essere Capricorno esprime fortemente l’influenza di un pianeta presente in un punto molto importante nel mio Tema Natale, Venere, che mi rende più incline a quelle caratteristiche tipiche E solitamente attribuite alle donne, come sensibilità, amore per i buoni rapporti, protezione, gentilezza nei modi, empatia e tante altre sfumature temperamentali proprie del mio carattere. Perciò, il miglior supporto che l’Astrologia può darti è quello fatto su misura per te. Qualunque sia il rapporto di coppia che vivi, o desideri vivere, le domande che ti poni, ti sei posto o le risposte che vorresti avere in anticipo, stai pur certo che, studiando la tua Carta del Cielo, le troverò per te. Perciò, se vuoi vivere la tua vita affettiva esprimendo entrambi gli aspetti, l’amore fisico e quello mentale, nel modo migliore per te o nella coppia, sappi che puoi farlo.

SONO QUI PER TE

Se ti sei riconosciuto in uno o più aspetti su citati, e magari uno o più aspetti del tuo carattere non ti piacciono perché ti creano disagio e vorresti modificarli, sappi che è cosa assai comune più o meno a tutti. Anzi, succede spesso che alcune delle caratteristiche del proprio carattere non siano in linea con il giusto senso di appagamento personale. Cambiarle però è cosa molto semplice anche se un po’ impegnativo ma mai impossibile, basta sapere cosa fare e come agire nello specifico. La cosa importante che devi sapere e che, se da una parte non si può “cambiare” un aspetto del proprio carattere perché innato al proprio modo di essere, si può invece “modificarlo”, “migliorarlo”, sviluppando la capacità di capirlo, controllarlo, convogliarlo, deviarlo verso altri tipi di comportamento più utili ed appaganti. Tutto questo attraverso tecniche precise che ti possano permettere di averne il pieno controllo, così da trasformare un apparente difetto in un possibile pregio. Fammi sapere che ne pensi. Per altre info su di me o sui miei servizi francopassarini.it, sono presente su tutti i principali social. AstroCoach, un nuovo modo di prenderti cura di te stesso.

Qualora volessi conoscere e approfondire il significato del tuo Tema Natale in relazione alle tue peculiari ed innate caratteristiche temperamentali puoi contattarmi andando nella pagina al link qui di seguito “modulo di richiesta nel sito”. Riceverai nella tua casella di posta tutte le spiegazioni, specifiche e prezzi relativi ai servizi che metto a tua disposizione tra cui potrai scegliere.

Torna su